Sanguinamento da impianto:
tutto quello che devi sapere

Sanguinamento da impianto: tutto quello che devi sapere

La prima cosa da sapere sul sanguinamento da impianto è che è un segno che tutto sta andando secondo i piani. Comprendiamo la vostra preoccupazione, ma non fatevi prendere dal panico. Si tratta di un leggero sanguinamento che si verifica durante le prime settimane di gravidanza. Di solito è indolore e si verifica in un’alta percentuale di donne (tra il 25 e il 30%), quindi una donna può sanguinare all’inizio della prima gravidanza ma non nella seconda. È anche considerato uno dei primi sintomi facilmente rilevabili della gravidanza.

Sappiamo che si tratta di un argomento che può creare confusione e stress, quindi noi del Vida Fertility Institute vogliamo spiegarvi tutto ciò che dovete sapere per poterlo identificare da sole.

blog-interior
blog-ejemplo2

Quando si verifica il sanguinamento da impianto?

Per capire come e quando avviene il miracolo della vita, la prima cosa da comprendere è il viaggio che l’embrione compie dalla fecondazione all’impianto nell’utero della madre.

L’ovulazione è l’inizio di tutto. Il primo passo è compiuto dalla cellula uovo quando lascia l’ovaio. Questa cellula microscopica aspetterà di incontrare uno spermatozoo nelle tube di Falloppio. È il luogo in cui avviene l’unione dei due, o fecondazione, e il momento in cui lo zigote (la cellula che nasce dall’unione delle cellule sessuali maschili e femminili) inizia a dividersi.

L’embrione, il primo giorno, passerà da due sole cellule a 200 cellule allo stadio di blastocisti (dal 5° al 6° giorno).(día 5 a 6).

In questo periodo l’embrione ha già iniziato il suo viaggio, dalle tube di Falloppio all’utero, per ancorarsi saldamente all’endometrio. Lì inizierà a crescere fino a diventare un bambino completamente formato.

In questo momento, dal settimo al decimo giorno dopo la fecondazione, si verifica l’impianto e, con esso, la rottura di alcuni dei vasi sanguigni e dei capillari che formano l’endometrio, che viene fortemente irrigato e ispessito per accogliere l’embrione.

Questa fase del processo è molto importante perché segna l’inizio della gestazione. Grazie a questa corretta adesione dell’embrione alle pareti interne dell’endometrio, il bambino sarà nutrito da quella che diventerà la placenta, non ancora formata.

Quando la fecondazione avviene in laboratorio tramite fecondazione in vitro o ICSI, gli embrioni vengono coltivati in incubatrici che mantengono condizioni di coltura simili a quelle del corpo umano. È allo stadio di blastocisti che l’embriologo seleziona l’embrione migliore da trasferire nell’utero della madre per l’impianto.

Sono due percorsi paralleli che portano alla stessa meta: l’inizio di una nuova vita.

blog-ejemplo3

Come distinguere il sanguinamento da impianto dalle mestruazioni?

Il problema e la possibile confusione per la futura madre nel non riconoscere l’inizio della gravidanza è che entrambe le emorragie coincidono nel tempo. Nei cicli regolari, il periodo in cui può verificarsi il sanguinamento – dal 7° al 10° giorno – coincide con le date previste per l’inizio della mestruazione successiva.

La differenza tra i due tipi di emorragia è piuttosto sottile. Per poter differenziare il sanguinamento che si verifica dopo le mestruazioni dallo spotting che si può osservare all’inizio delle mestruazioni, vi forniremo le chiavi che vi aiuteranno a identificarlo:

  • Colore. Si tratta di una caratteristica importante, in quanto è la prima che ci permette di differenziare un’emorragia da un’altra. Il sanguinamento quando l’embrione si impianta è più scuro rispetto all’inizio della mestruazione. È di colore rosso scuro, quasi marrone. Anche se può essere di colore rosso vivo o addirittura rosato.
  • Durata. Durata. Anche la durata è un indicatore chiave per distinguerli. Quando si tratta di sanguinamento al momento dell’impianto dell’embrione, la durata è più breve. Di solito dura da uno a tre giorni.
  • Quantità. La quantità è minore quando si tratta di sanguinamento da impianto. Può provocare piccole perdite di sangue intermittenti.
  • Densità. Il sanguinamento da impianto è più leggero e più diluito di quello mestruale.

Posso notare altri sintomi?

Oltre a questo leggero sanguinamento che può essere un indizio dell’inizio della gravidanza, alcune donne notano altri sintomi che inizialmente non identificano come sintomi di gravidanza ma poi ne comprendono l’importanza.

Questi sintomi, che con le perdite ematiche, possono darci degli indizi, variano da una donna all’altra. Alcuni di questi sono: tensione mammaria, aumento della temperatura basale, minzione molto frequente, nausea, mal di testa, stanchezza o malessere, tra gli altri.

Pregnancy guarantees ED

Cosa devo fare se ho delle perdite ematiche?

Come abbiamo accennato all’inizio di questo articolo: il sanguinamento da impianto è solitamente indolore e non dobbiamo dimenticare questo dettaglio, poiché alcuni problemi legati alla gravidanza, come l’aborto spontaneo, possono manifestarsi con un sanguinamento e un dolore più intensi. Anche se è vero che negli aborti spontanei o nelle gravidanze ectopiche questo sanguinamento può non comparire.

Nella nostra clinica della fertilità Vida vi consigliamo di rivolgervi a uno specialista per qualsiasi sintomo che vi preoccupa e vi provoca stress. La cosa più importante nella vita è la tua salute e la tua tranquillità. Non dimenticarlo.

Se avete altre domande o desiderate parlare direttamente con uno specialista della fertilità, contattateci e saremo lieti di aiutarvi.