Immunologia dell'endometrio

Immunologia dell’endometrio e gravidanza

Oggi sappiamo che, oltre alla qualità dell’embrione e all’endometrio, sono molti altri i fattori coinvolti nel successo di un trattamento di fertilità. Tra queste cause di insuccesso abbiamo scoperto che l’immunologia, ovvero il modo in cui il corpo della donna reagisce alla gravidanza, è decisiva per l’impianto e il futuro della gravidanza.

Il sistema immunitario dell’endometrio è centrale nel processo di annidamento dell’embrione e nello sviluppo della gravidanza. Quando si verifica una gravidanza, deve esserci anche un dialogo tra il sistema immunitario materno e l’embrione. Questa relazione molecolare interferisce con l’impianto per il progresso della gravidanza. Un sistema immunitario squilibrato può portare al fallimento dell’impianto e a ripetuti aborti spontanei.

Esistono tre linee di diagnosi che ci permettono di individuare i fallimenti di questa risposta immunitaria e di stabilire linee di trattamento per il fallimento dell’impianto e gli aborti ripetuti. Si tratta della finestra di impianto endometriale, dei profili cellulari endometriali (cellule NK) e dei test di compatibilità embrione/madre basati sulle molecole HLA-C e sui recettori KIR.

Immunologia dell'endometrio
Immunologia dell'endometrio

Per chi è indicato?

Il test immunologico endometriale è utile nei trattamenti di FIV, Ovodonazione, Donazione di embrioni e metodo ROPA in cui si effettua il trasferimento di embrioni. In genere, questo test è indicato nei seguenti casi:

Fallimenti dell’impianto in precedenti trattamenti con trasferimento di embrioni di buona qualità.

Multipli aborti.

Infertilità di causa sconosciuta.

Dopo una valutazione completa del tuo caso, l’équipe del Vida Fertility Institute ti guiderà a scegliere gli esami necessari per identificare i problemi di fertilità.

Come si svolge il processo diagnostico
dell’immunologia endometriale?

I diversi test possono essere eseguiti in un’unica soluzione, partendo dalla preparazione endometriale della paziente e da una biopsia del tessuto endometriale in un momento specifico del ciclo.

Una volta ottenuto il campione, questo viene inviato al laboratorio molecolare e viene studiata l’espressione delle cellule immunitarie endometriali. Con questo studio si valuta se l’endometrio è pronto a ricevere l’embrione e a garantire un corretto impianto dal punto di vista immunologico.

La tecnica utilizzata è la citometria a flusso, che ci aiuta a determinare lo stato dell’equilibrio immunitario della paziente e a valutare se è necessaria l’immunoterapia per ristabilire questo equilibrio cellulare.

biopsia