FIVET con esito negativo: cosa fare dopo diversi tentativi di FIVET non andati a buon fine

fivet negativa

Affrontare una FIVET con esito negativo può essere un momento di grande vulnerabilità emotiva, ma è fondamentale ricordare che non si è soli in questo viaggio. Abbiamo parlato con la dottoressa Spies di cosa fare dopo diversi tentativi di FIVET non andati a buon fine.

prezzo medicina rigenerativa

Cos’è la FIV e perché può essere negativa?

La FIV, o fecondazione in vitro, è una procedura di riproduzione assistita che mira a facilitare il concepimento attraverso la combinazione di ovuli e spermatozoi in laboratorio. Nonostante i progressi tecnologici, non sempre si ottiene una gravidanza.

Le cause di una FIVET negativa possono essere fattori quali la qualità degli ovuli o degli spermatozoi, la risposta dell’endometrio e gli aspetti genetici degli embrioni.

È importante ricordare che ogni caso è unico e che un risultato negativo non significa la fine del percorso verso la genitorialità.

Dopo una FIVET negativa: quando si fermano le mestruazioni?

fivet negativa

In seguito a un risultato negativo della FIV, il ciclo mestruale di una donna può subire temporanei disturbi.

In genere, le mestruazioni dovrebbero iniziare entro due settimane dal risultato negativo, anche se i tempi esatti possono variare a seconda della risposta della donna al trattamento e del suo ciclo ormonale.

È essenziale mantenere una comunicazione aperta con il proprio specialista della fertilità per monitorare la propria salute riproduttiva e ricevere consigli sui passi successivi.

Cause di FIVET negativa

Le ragioni di una FIVET negativa possono essere diverse e complesse, e vanno dalla qualità degli ovuli e degli spermatozoi ai problemi uterini e di impianto degli embrioni.

  • La qualità degli ovuli e degli spermatozoi è fondamentale; anomalie dello sperma possono impedire la fecondazione o lo sviluppo sano dell’embrione.
  • I problemi uterini, come anomalie anatomiche o condizioni come l’endometriosi, possono ostacolare l’impianto dell’embrione.
  • La fase di impianto dell’embrione è critica e può essere influenzata da fattori immunologici o endometriali che impediscono all’embrione di annidarsi correttamente nell’utero.

Ognuno di questi fattori svolge un ruolo significativo nel successo della FIV e la loro identificazione consente agli specialisti di personalizzare i trattamenti per migliorare le probabilità di successo dei cicli futuri.

fivet negativa

Studi e test dopo una FIVET con esito negativo

In una clinica della fertilità, dopo una FIVET con esito negativo, vengono eseguiti diversi test per diagnosticarne la causa. Questi possono includere:

  • Test ormonali per valutare la funzione ovarica,
  • Qualità dello sperma
  • Test genetici per individuare eventuali anomalie cromosomiche
  • Studi della cavità uterina come l’isteroscopia e l’ecografia transvaginale per esaminare l’utero e le tube di Falloppio
  • Valutazione dell’endometrio per verificarne la ricettività.

Questi esami aiutano a identificare i fattori specifici che possono aver contribuito al risultato negativo e a orientare il trattamento futuro.

negative ivf

Cosa fare dopo una FIVET con esito negativo

Dopo una FIVET con esito negativo, è fondamentale prendersi cura di sé sia fisicamente che emotivamente.

  • Innanzitutto, permettete a voi stessi di provare ed esprimere le vostre emozioni; è naturale provare tristezza o frustrazione.
  • Cercate il sostegno del vostro partner, dei familiari più stretti o di un gruppo di supporto, dove potrete condividere le vostre esperienze e sentirvi compresi.
  • Considerate anche l’aiuto di un professionista della salute mentale specializzato in fertilità.
  • Dal punto di vista fisico, mantenete uno stile di vita sano con una dieta equilibrata, un moderato esercizio fisico ed evitate il più possibile lo stress.

Prima di decidere i passi successivi, come ripetere il ciclo di FIV o esplorare altre opzioni di trattamento come la ovodonazione, date al vostro corpo e alla vostra mente il tempo di riprendersi.

“La chiave è non perdere la speranza e ricordare che ci sono più strade per diventare genitori”, dice la dottoressa Spies.

Opzioni di trattamento dopo una FIVET non andata a buon fine

I nostri specialisti in riproduzione assistita affermano che ci sono diverse alternative da considerare.

“Si può scegliere di ripetere il processo di FIV, adattando il trattamento in base all’analisi del precedente fallimento. Altre tecniche di riproduzione assistita, come l’iniezione intracitoplasmatica di sperma (ICSI), possono essere consigliate a seconda della causa di infertilità sottostante.

L’ovodonazione o l’adozione di embrioni sono opzioni praticabili per le coppie con problemi di qualità degli ovociti o degli spermatozoi. È importante discutere queste alternative con uno specialista della fertilità per determinare la migliore linea d’azione” aggiunge la Dott.ssa Spies.

equipo Vida fertility Dra. Katharina Spies

Quando ricorrere all’ovodonazione?

L’ovodonazione può essere un’opzione valida nelle situazioni in cui la riserva ovarica di una donna è insufficiente per il successo del trattamento FIV.

Questi casi sono:

  • Insufficienza ovarica precoce
  • Menopausa precoce
  • Dopo diversi tentativi di FIVET non riusciti con i propri ovuli.
  • Casi di malattie genetiche che i genitori non desiderano trasmettere.

Optare per la donazione di ovociti è una decisione profondamente personale che non si limita a considerazioni mediche, ma tocca il cuore di ciò che significa essere madre. Nel contemplare questo percorso, si aprono emozioni, speranze e sogni sulla maternità e sulla possibilità di avere un figlio.

Questa scelta non implica solo una riflessione sugli aspetti fisici e finanziari, ma anche l’apertura emotiva a ricevere il dono della vita attraverso un ovulo donato.

21 Feb: Quando passare dalla FIV all’ovodonazione, a cura della Dott.ssa Katharina Spies

Abbiamo parlato con la dottoressa Katharina Spies di chi è indicato per la donazione di ovuli in Spagna e di quando ricorrere a questo tipo di trattamento.

15 Gen: Aborto Spontaneo: Cause e Possibilità di Avere un Bambino

Il dottor Spies spiega cosa sono gli aborto spontaneo, le cause e la probabilità di rimanere incinta dopo un aborto spontaneo.

22 Dic: Esperienza di ovodonazione: Il viaggio di una paziente italiana presso Vida Fertility

La esperienza di ovodonazione di una paziente italiana che è riuscita ad avere il suo bambino con Vida Fertility Madrid