Immunologia riproduttiva

Immunologia riproduttiva e fertilità: come influisce nel concepimento?

In questo articolo, il Dr. John Peay ci spiega come l’immunologia riproduttiva influisce sulla fertilità:

  • Immunologia e fertilità
  • Cause e diagnosi
  • Malattie autoimmuni
  • Soluzioni e trattamenti per rimanere incinta

Che cos’è l’immunologia?

L’immunologia è la scienza che studia il modo in cui il corpo umano risponde ai fattori esterni per proteggersi da essi. Questi fattori possono essere di diversa natura, dalle infezioni, agli alimenti, ai tossici ambientali e talvolta anche dal nostro stesso corpo in caso di malattie autoimmuni.

Come influisce l’immunologia riproduttiva sulla fertilità?

L’immunologia ha una stretta relazione con la gravidanza, ed è ciò che chiamiamo immunologia riproduttiva, perché è il sistema immunitario (in comunicazione con l’embrione) che innesta la cascata di reazioni che permettono all’embrione di impiantarsi.

Successivamente, è anche necessaria una situazione di tolleranza da parte del sistema immunitario che permetta lo sviluppo adeguato dell’embrione  . In questo contesto, ogni squilibrio nel sistema immunitario può portare a un fallimento dell’impianto, aborto o malattie durante la gravidanza come preeclampsia, ipertensione, parto prematuro, e molte altre.

Quali sono le principali sfide immunologiche affrontate dai pazienti nella riproduzione assistita?

La più grande di queste è sicuramente la mancanza di una diagnosi, poiché, nonostante la fertilità sia una scienza relativamente nuova nella conoscenza medica, l’immunologia della gravidanza è una scienza ancora più giovane, il che porta a una grande ignoranza sul suo impatto nei trattamenti e una formazione insufficiente in questo settore da parte degli specialisti di fertilità.

La seconda sfida, secondo il Dr. John Peay, “è la mancanza di ricerca che supporti le misure terapeutiche che prendiamo. Come sappiamo bene, nonostante i nostri desideri all’interno del nostro sistema sanitario, che è molto buono in generale, la fertilità è stata un po’ trascurata, il che fa sì che i progetti di ricerca e il loro finanziamento cadano sempre nel settore privato, rallentando il processo stesso e rendendo le informazioni meno accessibili”.

Infine, a causa della complessità di questi studi, tendono ad essere molto costosi e poiché non c’è supporto statale per la riproduzione assistita, accedere alla diagnosi richiede un impegno finanziario che non tutti possono permettersi.

Nel caso delle coppie che non riescono a rimanere incinte, è molto importante uno studio, valutazione e trattamento per analizzare se l’infertilità può essere di origine immunologica.

Problemi immunologici: cause ed esami per identificarli

Sebbene non esista un insieme standard di esami per diagnosticare alterazioni immunologiche, ci sono un gruppo di patologie associate al rischio di aborto o fallimento dell’impianto che possono essere studiate inizialmente, come le malattie autoimmuni di base e i disturbi della coagulazione.

Tuttavia, non tutte le pazienti hanno alterazioni immunologiche che influiscono sulla loro fertilità, al contrario, sono patologie relativamente rare.

Pertanto, è una diagnosi che sfortunatamente si fa dopo il fallimento del trattamento, quando si cerca di capire le cause di questi problemi:

  • Ricorrenti fallimenti dell’impianto embrionale
  • Aborti ripetuti
  • Aborti tardivi o perdita del feto
  • Preeclampsia
  • Gravidanza patologica a rischio per il bambino o la madre

Si stima che il 10% dei fallimenti dell’impianto o dei casi di aborti ripetuti possa essere dovuto a qualche alterazione nel sistema immunitario della madre.

FIV ICSI

Quali sono le malattie autoimmuni più comuni riscontrate nella consulenza sulla fertilità?

Le patologie più comuni riscontrate in una consulenza sulla fertilità sono quelle autoimmuni. In generale, sono la causa più comune affrontata dagli specialisti di fertilità che si occupano di immunologia, tra cui la sindrome antifosfolipidica, l’artrite reumatoide e il lupus.

Parallelamente a questo, la causa più frequente di consultazione è il fallimento dell’impianto o l’aborto ripetuto. È qui che si inizia una diagnosi delle cause intrinseche associate al sistema immunitario e si offrono le migliori soluzioni per il trattamento della fertilità per ottenere una gravidanza che arrivi a termine.

Malattia autoimmune e gravidanza: una donna con problemi immunologici può rimanere incinta?

Innanzitutto, differenziamo il caso di una donna da quello di un uomo. Ad eccezione di malattie autoimmuni che attaccano il testicolo e quindi riducono la qualità dello spermatozoo, l’immunologia nella fertilità ha un campo d’azione principalmente nelle donne e soprattutto riguardo ai trasferimenti embrionari.

Nel caso in cui la paziente presenti una malattia autoimmune, le verrà effettuata una diagnosi prima del trattamento. È molto importante per migliorare le percentuali di successo. Tuttavia, è importante sottolineare che non tutte le donne con un disturbo autoimmune avranno maggiori difficoltà nel concepire.

Quali trattamenti o soluzioni offre la riproduzione assistita in relazione all’immunologia?

Di fronte a una donna che desidera una gravidanza e che ha sperimentato fallimenti riproduttivi in qualsiasi momento del processo riproduttivo, dovrebbero essere indagati determinati parametri legati alla funzione immunitaria, sia globale che riproduttiva, ad esempio: funzione tiroidea, carenze vitaminiche e/o nutrizionali, resistenza all’insulina, microbiota genitale e intestinale, anticorpi, autoanticorpi, NK, HLA, TNF, cellule regolatrici T, cellule Th17, trombofilia acquisita e congenita…

Secondo il Dr. John Peay, “per risolvere un problema dobbiamo prima dargli un nome”. Ogni diagnosi immunologica effettuata in campo di fertilità ha l’intenzione di offrire un’azione terapeutica che migliori la situazione dei pazienti nel momento di affrontare un trasferimento, l’impianto embrionale e il monitoraggio della gravidanza.

In sintesi, l’immunologia riproduttiva è la disciplina che si occupa di studiare e comprendere i processi immunologici che intervengono nello sviluppo di una gravidanza di successo, nonché di diagnosticare e trattare le disfunzioni che portano ai diversi tipi di fallimenti riproduttivi.

Ti consigliamo di contattare il nostro team di specialisti in fertilità di Madrid o Alicante per ottenere una diagnosi affidabile, informazioni, servizi e consigli. Raccontaci la tua situazione e ti aiuteremo a formare una famiglia.