Come il cancro influisce sulla fertilità femminile e maschile

cancer y fertilidad

Il cancro è una malattia che colpisce milioni di persone in tutto il mondo. La lotta contro questa malattia può essere un viaggio impegnativo, e una delle preoccupazioni che possono sorgere dopo averla superata è come i trattamenti contro il cancro possano influenzare la fertilità. In questo articolo, parliamo con i nostri esperti di Vida Fertility sugli “effetti del Cancro e Fertilità” e sulle opzioni disponibili per preservarla.

endometrio trompas

Cáncer e Fertilità: Come il cancro influisce sulla fertilità e gli effetti del trattamento

La scoperta di un tumore o del cancro è un momento estremamente difficile nella vita di chi lo sperimenta. In quel momento, si intraprende un viaggio impegnativo che comporta la sottoposizione a trattamenti oncologici per combattere la malattia, con il ferreo obiettivo di recuperare la salute e continuare la propria vita. Tuttavia, per alcune persone che hanno sconfitto il cancro, sorge un’altra preoccupazione: la possibilità di affrontare problemi di fertilità a causa dei trattamenti oncologici.

Il trattamento del cancro può avere un impatto significativo sulla fertilità maschile. Chemioterapia e radioterapia, sebbene efficaci nel combattere il cancro, possono danneggiare lo sperma e ridurre la qualità del liquido seminale. Ciò può portare a infertilità temporanea o, in alcuni casi, permanente. Tumori testicolari, prostatici, leucemia o linfoma di Hodgkin possono influire maggiormente sulla fertilità maschile.

Infertilità Femminile

Anche le donne possono sperimentare problemi di fertilità a seguito di terapie contro il cancro, ad esempio in caso di tumori al seno, all’utero o al collo dell’utero, all’ovaio e linfomi. Chemioterapia e radioterapia possono danneggiare le uova e il tessuto ovarico, causando la perdita della fertilità o una significativa riduzione della riserva ovarica.

Presso Vida Fertility siamo a vostra disposizione per effettuare i test necessari e rilevare eventuali anomalie nella qualità e quantità di spermatozoi.

congelar óvulos

Cancro e Fertilità | Congelamento di Uova e Spermatozoi: Il Percorso per la Preservazione della Fertilità

La preservazione della fertilità è diventata una scelta importante per coloro che affrontano il cancro. Consente ai pazienti di sperare di diventare genitori in futuro, anche dopo il trattamento oncologico. Di seguito, esploreremo come è possibile preservare la fertilità sia negli uomini che nelle donne.

Preservazione della Fertilità negli Uomini

La criopreservazione dello sperma è una tecnica efficace per preservare la fertilità maschile. Prima di iniziare il trattamento contro il cancro, gli uomini possono fornire campioni di sperma, che verranno congelati e conservati per un futuro utilizzo in trattamenti di fertilità.

Preservazione della Fertilità nelle Donne

Per le donne, la preservazione della fertilità comporta approcci diversi a seconda della loro situazione. La criopreservazione delle uova è una scelta comune, in cui le uova mature vengono estratte, congelate e conservate per un uso futuro. Esistono anche altre tecniche, come la criopreservazione di embrioni e il trapianto di tessuto ovarico.

Se state considerando la preservazione della fertilità prima di iniziare il trattamento oncologico, il nostro team medico può fornirvi orientamento e valutazioni specializzate.

Forum su Cancro e Fertilità: Domande degli utenti ai nostri medici

consulta fertilidad hector

In che misura influenzano i trattamenti come la chemioterapia o la radioterapia?

Dr. John Peay

La maggior parte dei trattamenti contro il cancro, compresa la chemioterapia e la radioterapia, mira a far morire o danneggiare gravemente le cellule cancerogene.

Sebbene questi farmaci o terapie cerchino di essere il più specifici possibile per le cellule maligne, le cellule produttrici di uova e spermatozoi sono molto sensibili a queste terapie e possono subire danni che, nella maggior parte dei casi, colpiranno la fertilità sia negli uomini che nelle donne, causando anche la sterilità.

Come influenzano i trattamenti contro il cancro la fertilità delle donne? E quella degli uomini?

Dra. Elena Santiago

Questi tipi di trattamenti possono influenzare seriamente la riserva ovarica e la qualità delle uova. In molti casi, può verificarsi una precoce insufficienza ovarica, che è essenzialmente una menopausa anticipata, rendendo il futuro concepimento possibile solo tramite la donazione di ovuli se la donna non ha scelto di preservare la sua fertilità in precedenza.

Altre volte, dopo il trattamento, le donne possono riprendere i cicli mestruali regolari, ma la riserva ovarica e la qualità delle uova possono essere inferiori alle aspettative. Ciò comporta anche problemi nella concezione, e spesso è necessario ricorrere a tecniche di riproduzione assistita per cercare una gravidanza.

Negli uomini, la situazione è simile. Ci sono casi in cui i trattamenti possono indurre azoospermia (assenza totale di spermatozoi). In altri casi, la produzione di spermatozoi può essere preservata, ma la qualità del seme può essere compromessa, causando difficoltà nella concezione naturale.

Dra. Elena Santiago, Vida Fertility Team
Cáncer e Fertilità

Una volta superato il cancro e considerando una bassa qualità del liquido seminale, sarebbe consigliabile una FIV convenzionale o sarebbe meglio optare direttamente per l’ICSI?

Dr. John Peay

Per i casi di bassa qualità del liquido seminale, è sempre consigliabile utilizzare la tecnica ICSI (iniezione intracitoplasmatica di spermatozoi) perché ci consente di selezionare meglio gli spermatozoi e ottenere migliori tassi di successo. La FIV classica di solito è riservata per i casi in cui le condizioni del liquido seminale non sono alterate.

Aumenta il rischio di sviluppare il cancro se mi sottopongo a più stimolazioni ovariche?

Dra. Elena Santiago

Secondo studi recenti, fino a 6 stimolazioni ovariche non sembra aumentare il rischio di sviluppare tumori sensibili agli ormoni in futuro.

equipo al completo Vida Fertility

Cosa offre la medicina riproduttiva per preservare la fertilità dei pazienti con cancro? Come procedere con il trattamento di fertilità dopo la preservazione o il congelamento?

Dra. Elena Santiago Romero

La preservazione dello sperma è estremamente semplice e rapida. Si possono raccogliere diverse campioni, se necessario, per garantire una quantità sufficiente per il futuro, ma anche con un solo campione di alta qualità, è possibile ottenere abbastanza materiale per diversi cicli di FIV.

Per le donne con cancro, il processo è più complesso poiché coinvolge una stimolazione ovarica di circa 2 settimane per raccogliere più uova nello stesso ciclo, e l’obiettivo è sempre ottenere una buona quantità di uova di alta qualità per massimizzare le possibilità future.

Il protocollo di stimolazione e il momento del suo inizio possono essere adattati alle esigenze della malattia. Di solito può iniziare in qualsiasi momento del ciclo per evitare ritardi nell’avvio del trattamento oncologico.

Una volta che le uova o lo sperma sono stati congelati, il passo successivo è lo scongelamento e la fecondazione per creare embrioni in laboratorio. Nel caso delle donne, questo viene fatto una volta che si è sicuri che il loro recupero sia completo e che la loro salute sia sufficientemente buona per considerare una gravidanza.