Ecco come puoi migliorare lo spessore del tuo endometrio prima di una FIV

endometrio delgado

In questo articolo parliamo con la Dott.ssa Elena Santiago , su come migliorare l’endometrio sottile prima di un trasferimento di embrioni.

Come vedremo di seguito, se lo spessore dell’endometrio è inferiore a 6 mm, ottenere una gravidanza sarà un compito difficile e l’omeopatia non sarà adeguata per aumentarne lo spessore. In queste circostanze, presso Vida Fertility raccomandiamo di iniziare una terapia ormonale che includa estrogeni e progesterone per stimolare la crescita dell’endometrio.

Cos’è l’endometrio?

L’endometrio è il rivestimento interno dell’utero (cavità uterina). Questo rivestimento cambia aspetto e spessore durante il ciclo mestruale, diventando molto sottile all’inizio del ciclo e più spesso subito prima delle mestruazioni. Le mestruazioni, infatti, rappresentano l’eliminazione di questo rivestimento per fare spazio a un nuovo endometrio e quindi a un nuovo ciclo.

endometrio delgado

Perché è così importante l’endometrio nella Procreazione Medicalmente Assistita?

Quando si prepara una paziente per il trasferimento degli embrioni, due sono gli aspetti fondamentali per il successo del trattamento: la qualità dell’embrione e l’endometrio. Senza un endometrio adeguato e reattivo, ottenere una gravidanza può essere più complicato.

Il team medico deve valutare la capacità dell’endometrio di consentire l’annidamento e adattare i protocolli di preparazione dell’endometrio alle esigenze di ciascuna paziente. Se l’endometrio non risponde in modo adeguato alla preparazione, il trasferimento può essere annullato.

Come è un endometrio ideale?

Un endometrio ideale per il trasferimento embrionario ha un aspetto “trilaminare” e uno spessore superiore a 7 mm.

Oltre a questi aspetti visibili nell’ecografia, esistono studi approfonditi sull’endometrio che ne valutano la reattività, la presenza di anomalie anatomiche, infezioni e risposta immunitaria.

Inoltre, l’endometrio ideale non dovrebbe presentare ostacoli all’annidamento, come l’adenomiosi difusa, fibromi, aderenze, cisti, ecc.

Tutti questi aspetti dell’endometrio dovrebbero essere esaminati in caso di insuccessi nell’annidamento.

ecografia imagen

Endometrio sottile o atrofico: cosa fare se il mio endometrio non si ispessisce?

Gli endometri sottili o atrofici sono endometri che non raggiungono lo spessore necessario per l’annidamento degli embrioni. In questi casi, è necessario indagare sulla causa per migliorare le possibilità di gravidanza di queste pazienti.

Cause di un endometrio sottile:

Alcune possibili cause includono:

  • La presenza di un’infezione nell’endometrio. Le infezioni endometriali sono spesso indolori e asintomatiche. La rilevazione di un’infezione avviene tramite una biopsia endometriale e il trattamento antibiotico può eliminarla.
  • Irrigazione insufficiente dell’endometrio. Un endometrio che non riceve abbastanza flusso sanguigno potrebbe avere difficoltà a ispessirsi. In questi casi, un protocollo che migliora la circolazione sanguigna e aumenta la vascolarizzazione può migliorare la risposta dell’endometrio.
  • Cattiva assorbimento del trattamento agli estrogeni. La preparazione dell’endometrio si basa sull’assunzione di estrogeni. Esistono diversi formati per l’assunzione di estrogeni: orale, sottocutaneo o intradermico (patch). Pertanto, è necessario trovare il protocollo e il dosaggio adatti per ciascuna paziente, poiché ogni donna può rispondere in modo diverso.
  • Anatomia della donna. In alcune donne con uteri più piccoli, l’endometrio non raggiungerà mai lo spessore desiderato di 7 mm, e 6 mm potrebbero essere sufficienti. Come per qualsiasi organo del corpo della donna, tutte hanno dimensioni diverse e l’endometrio può essere semplicemente più piccolo in alcuni casi. In queste situazioni, se l’endometrio ha un aspetto trilaminare e uno spessore compreso tra 6 e 7 mm, il trasferimento può essere effettuato.

Come migliorare lo spessore dell’endometrio sottile: la soluzione della rigenerazione endometriale.

La tecnica di rigenerazione endometriale è relativamente recente ma ha già dimostrato di ottenere ottimi risultati negli endometri resistenti alla preparazione o all’annidamento embrionario.

Si tratta di una tecnica basata sul plasma sanguigno (ottenuto tramite un prelievo di sangue dalla paziente) che viene preparato per concentrare i fattori di crescita (PRGF). Quando questi fattori vengono applicati alla parete endometriale, aiutano nella sua attivazione e preparazione all’annidamento.

Questo plasma sanguigno viene iniettato nell’utero tre volte (in giorni separati) durante la preparazione e fino al trasferimento embrionario.

Presso Vida Fertility, una clinica di fertilità in Spagna, la tecnica di rigenerazione endometriale con PRGF ha aiutato molte pazienti a ottenere una gravidanza.

Hai bisogno di aiuto per migliorare lo spessore del tuo endometrio sottile? Contattaci per ricevere assistenza dal nostro team di specialisti in procreazione medicalmente assistita. Siamo a tua disposizione.

dual stim