Età e fertilità femminile: fino a che età posso rimanere incinta?

età e fertilità femminile

Con il progredire della società, la decisione di avere un figlio viene spesso rimandata per una serie di motivi, tra cui la carriera, la stabilità finanziaria o la ricerca del momento giusto.

Questa preoccupazione porta molte donne a interrogarsi sull’età e sulla fertilità femminile: fino a quale età è sicuro concepire, sia per la propria salute che per quella del bambino, e questo è un aspetto fondamentale da considerare quando si pianifica una famiglia. Abbiamo chiesto alla dottoressa Spies: fino a che età è sicuro rimanere incinta?

età e fertilità femminile
probability pregnancy

Età e fertilità femminile

La fertilità cambia con l’avanzare dell’età.

Una donna entra nella sua fase fertile dal momento della prima mestruazione fino all’inizio della menopausa. La finestra di fertilità femminile è quindi compresa tra i 14 e i 45 anni, per un periodo di circa 30 anni.

Sebbene sia possibile concepire in qualsiasi momento di questo periodo, ci sono alcune fasi in cui le probabilità di gravidanza sono maggiori.

Il periodo più fertile nella vita di una donna è di solito intorno ai 20 anni, con un progressivo declino della fertilità dai 30 anni in poi, che si accentua dopo i 35 anni.

Una donna fertile di 30 anni ha circa il 20% di possibilità di concepire ogni mese. Ciò significa che su 100 donne fertili di 30 anni che cercano una gravidanza, circa 20 riusciranno ad avere successo in ogni ciclo senza l’aiuto della riproduzione assistita.

All’età di 40 anni, questa probabilità scende a meno del 5% per ciclo, il che significa che meno di 5 donne su 100 di questa età otterranno una gravidanza ogni mese.

La fertilità maschile, a differenza di quella femminile, non subisce un brusco arresto come la menopausa, ma la fertilità maschile diminuisce con l’età.

età e fertilità femminile

Età e fertilità maschile

La fertilità maschile, a differenza di quella femminile, non subisce un brusco arresto come la menopausa, ma diminuisce con l’età.

Gli uomini sono in grado di concepire oltre i 40 o 50 anni, ma diversi fattori legati all’età possono influenzare la loro fertilità.

  • Diminuzione della qualità e della quantità di sperma prodotto
  • Anche la motilità degli spermatozoi può essere compromessa, con un impatto sulla loro capacità di raggiungere e fecondare l’ovulo.
  • Aumenta il rischio di alterazioni genetiche nello sperma, che potrebbero influenzare la salute del futuro bambino.

Pertanto, sebbene l’età avanzata negli uomini non impedisca del tutto il concepimento, può ridurre le probabilità di una gravidanza sana e di successo.

Età di gravidanza sicura

A partire dai 35 anni, la fertilità della donna peggiora e questo implica la considerazione di diversi rischi, il primo dei quali è già stato menzionato: difficoltà di concepimento dovute alla diminuzione della quantità e della qualità degli ovuli, la riserva ovarica.

  • Diminuzione della riserva ovarica.
  • Gravidanze multiple: aumento della probabilità di avere gemelli a causa dei cambiamenti ormonali.
  • Diabete gestazionale: aumento del rischio e necessità di un rigoroso controllo del glucosio.
  • Ipertensione arteriosa: più comune durante la gravidanza avanzata.
  • Parto pretermine e basso peso alla nascita: maggiore probabilità di avere bambini prematuri e complicazioni mediche associate.
  • Parto cesareo: aumento del rischio di complicazioni che possono richiedere un parto cesareo.
  • Condizioni cromosomiche: aumento del rischio di problemi cromosomici come la sindrome di Down.
  • Perdita di gravidanza: aumento del rischio di aborto spontaneo e di nati morti, associato alla qualità degli ovuli e a condizioni croniche.

Probabilità di gravidanza ed età della donna

Come l’età influenza la fertilità femminile

Con l’aumentare dell’età aumentano i rischi di problemi che possono influire sulla fertilità. Questi includono:

  • Fibromi uterini
  • Malattie tubariche
  • Endometriosi
  • Cambiamenti genetici negli ovuli che ne riducono la vitalità o aumentano il rischio di condizioni come la sindrome di Down.
  • Anche i fattori ambientali e lo stile di vita possono influenzare negativamente la fertilità.
Alter weibliche Fertilität

Limite di età per avere figli con la procreazione assistita

Secondo la Legge 14/1006 sulla Riproduzione Umana Assistita in Spagna non esiste un limite di età specifico per effettuare un trattamento di fertilità.

Tuttavia, in qualità di specialisti della riproduzione assistita, è importante sottolineare che, sebbene tecnicamente non esista un limite di età rigido per avere figli attraverso le tecniche di riproduzione assistita, esistono considerazioni pratiche ed etiche.

Per le donne, l’età più comunemente accettata per trattamenti come la FIV nelle cliniche private specializzate è di solito fino a 50 anni, anche se può variare a seconda delle normative nazionali e delle politiche delle singole cliniche.

L’età è un fattore cruciale a causa dei rischi associati sia per la madre che per il bambino. Negli uomini, l’età non limita più di tanto la possibilità di paternità, anche se la qualità dello sperma diminuisce con l’età.

Negli ospedali pubblici, il limite di età per accedere ai trattamenti di riproduzione assistita è solitamente più basso rispetto alle cliniche private, spesso intorno ai 40 anni.

Ogni caso deve essere valutato individualmente, considerando lo stato di salute generale, la qualità degli ovuli o degli spermatozoi e altri fattori di rischio.

Trattamenti di fertilità per donne oltre i 35 anni:

I trattamenti di fertilità più appropriati per le donne oltre i 35 anni si concentrano spesso sulla risoluzione dei problemi legati all’età, come il calo della riserva ovarica e della qualità degli ovociti.

La dottoressa Spies illustra i trattamenti più comuni:

  • Fecondazione in vitro (FIV): questa procedura prevede il prelievo di ovuli dalla donna, la loro fecondazione con gli spermatozoi in laboratorio e il successivo impianto degli embrioni nell’utero. La FIVET è particolarmente utile per le donne anziane grazie al suo tasso di successo più elevato rispetto ad altre tecniche.
  • Iniezione intracitoplasmatica di spermatozoi (ICSI): una variante della FIV in cui un singolo spermatozoo viene iniettato direttamente nell’ovulo. Può essere utile se ci sono problemi di qualità dello sperma o se i precedenti tentativi di FIVET non hanno avuto successo.
  • Donazione di ovuli o embrioni: Nei casi in cui la qualità o la quantità degli ovuli è un problema, la donazione di ovuli da una donatrice più giovane può essere un’opzione. Anche la donazione di embrioni è un’alternativa, soprattutto se ci sono problemi sia con gli ovuli che con gli spermatozoi.
  • Trasferimento di embrioni congelati: se una donna ha avuto embrioni congelati da un precedente ciclo di FIV (ad esempio prima dei 35 anni), questi possono essere impiantati in cicli successivi.
  • Diagnosi genetica preimpianto (DGP): utilizzata insieme alla FIV, la DGP consente di esaminare gli embrioni per verificare la presenza di anomalie cromosomiche prima del trasferimento nell’utero, che è fondamentale per le donne anziane.
  • Stimolazione ovarica: questo trattamento prevede l’uso di farmaci per stimolare le ovaie a produrre più ovuli. È una componente della FIV ed è particolarmente importante per le donne anziane, in cui la risposta ovarica può essere inferiore.
  • Terapie di supporto: comprendono integratori, agopuntura e cambiamenti nello stile di vita per migliorare la qualità degli ovuli e i tassi di successo della gravidanza.

È fondamentale che ogni donna riceva una valutazione personalizzata da parte di uno specialista della fertilità, poiché il trattamento ottimale può variare notevolmente in base alla situazione specifica della donna e al suo stato di salute generale.

21 Feb: Quando passare dalla FIV all’ovodonazione a cura della Dr.ssa Katharina Spies

Abbiamo parlato con la dottoressa Katharina Spies di chi è indicato per la donazione di ovuli in Spagna e di quando ricorrervi.

19 Feb: Perché è difficile parlare di riproduzione assistita?

Parliamo con il Dr. John Peay del perché è così difficile parlare di riproduzione assistita e dei tabù che esistono nella società.

19 Feb: Dr. Daniel Bodri: uno dei migliori specialisti in infertilità

Scoprite il ginecologo specializzato in infertilità Dr. Daniel Bodri, medico di punta e collaboratore del blog di Vida Fertility.