Fibromi uterini : Come influiscono sulla gravidanza?

miosmas

L’esistenza di fibromi uterini può influire sulla fertilità di una donna e sulla sua capacità di portare a termine con successo una gravidanza. Tuttavia, ciò varia principalmente in base al tipo e alle dimensioni del fibroma, nonché al suo impatto sulla cavità uterina.

Abbiamo parlato con la dottoressa Elena Santiago delle possibilità di gravidanza con i fibromi uterini.

Elena

Cosa sono i fibromi uterini?

I fibromi uterini, noti anche come fibromi dell’utero, sono tumori benigni che si sviluppano nell’utero delle donne durante l’età fertile.

Si formano a causa della crescita anomala delle cellule muscolari lisce dell’utero. Esistono diversi tipi di fibromi uterini, a seconda della loro posizione all’interno dell’utero:

Classificazione dei miomi in base alla loro posizione nell’utero:

foto real miomas uterinos 2 (3)
  • Miomi sottosierosi: si sviluppano nello strato esterno dell’utero e possono crescere verso l’esterno, esercitando una pressione sugli organi vicini.
  • Fibromi intramurali: si formano all’interno della parete muscolare dell’utero e possono causare ingrossamento dell’utero e dolore.
  • Fibromi sottomucosi: si trovano nello strato interno dell’utero, vicino alla cavità uterina, e possono causare sanguinamenti anomali e problemi di fertilità.
  • Fibromi peduncolati: sono fibromi sottosierosi che crescono su un peduncolo e possono causare torsione e dolore.

Quale esame viene eseguito per individuarli i fibromi uterini?

foto real mioma uterino

Per identificare i fibromi uterini, il ginecologo eseguirà un esame pelvico per rilevare eventuali cambiamenti nella forma dell’utero. Inoltre, possono essere utilizzati diversi metodi diagnostici per individuare e confermare la presenza di fibromi:

  • Ecografia pelvica: questa tecnica utilizza le onde sonore per creare immagini dell’utero e degli organi pelvici, consentendo al medico di visualizzare eventuali anomalie, come i fibromi.
  • Risonanza magnetica (RM): la RM fornisce immagini dettagliate dell’utero e dei tessuti circostanti, facilitando l’identificazione precisa dei fibromi e della loro posizione.
  • Isteroscopia: questa procedura prevede l’inserimento di un dispositivo sottile e flessibile chiamato isteroscopio attraverso la cervice per esaminare l’interno dell’utero. Consente al medico di individuare e valutare i fibromi sottomucosi, che si sviluppano nello strato interno dell’utero.
  • Biopsia endometriale: viene eseguita prelevando un campione del rivestimento dell’utero da esaminare al microscopio. Sebbene non sia utilizzata specificamente per diagnosticare i fibromi, può essere utile per escludere altre patologie uterine che possono causare sintomi simili.

Sintomi dei fibromi uterini

I fibromi uterini possono avere dimensioni che vanno da quelle di un seme a quelle di un pallone da basket e possono causare una serie di sintomi, come sanguinamento mestruale abbondante, dolore pelvico, pressione pelvica e problemi di fertilità.

È importante che le donne con fibromi uterini consultino uno specialista in riproduzione assistita per valutare l’impatto dei fibromi sulla loro fertilità e ricevere un trattamento adeguato.

Impatto dei fibromi uterini sulla fertilità

ecografia (2)

I fibromi uterini possono influire sulla fertilità femminile interferendo con l’impianto dell’embrione e il corretto sviluppo della gravidanza.

  • Interferenza con l’impianto dell’ovulo fecondato: i fibromi possono alterare la struttura dell’utero e del suo rivestimento, rendendo difficile l’impianto dell’embrione nell’endometrio. Se un fibroma si trova vicino al sito di impianto o altera la forma dell’utero, può rendere difficile per l’embrione attaccarsi correttamente al rivestimento uterino, riducendo le possibilità di gravidanza.
  • Compromissione dello sviluppo dell’embrione: i fibromi possono anche influire sullo sviluppo dell’embrione una volta avvenuto l’impianto. Se un fibroma si trova nell’utero in modo da comprimere o distorcere la cavità uterina, può interferire con la corretta crescita dell’embrione.

Relazione tra fibromi uterini e gravidanza

I fibromi uterini possono avere diverse implicazioni sulla gravidanza, dal rischio di aborto spontaneo al parto prematuro. Secondo la Dottoressa Elena Santiago, ecco come i fibromi possono influenzare la gravidanza:

  • Rischio di aborto spontaneo: specialmente se sono situati vicino al sito di impianto dell’embrione o se sono di grandi dimensioni. Ciò può essere dovuto al fatto che i fibromi interferiscono con l’impianto corretto dell’embrione nell’endometrio o influenzano l’apporto di sangue all’embrione in sviluppo.
  • Interferenza con la crescita uterina: Durante la gravidanza, l’utero subisce una significativa crescita per ospitare il feto in sviluppo. Tuttavia, la presenza di fibromi può interferire con questa adeguata crescita dell’utero, provocando una restrizione della crescita fetale. I fibromi di grandi dimensioni possono occupare spazio all’interno dell’utero, limitando la capacità dell’utero di espandersi.
  • Parto prematuro: Ciò può verificarsi se un fibroma è situato vicino al collo dell’utero e provoca una dilatazione prematura del collo dell’utero. Inoltre, i fibromi di grandi dimensioni possono distorto la forma dell’utero e ostacolare la crescita adeguata del bambino, portando a un parto prematuro.
  • Benessere fetale: Se un fibroma interferisce con l’apporto di sangue all’utero o comprime le strutture circostanti, può influenzare l’apporto di nutrienti e ossigeno al feto in sviluppo.

È importante che le donne con fibromi uterini siano monitorate durante la gravidanza e seguite da vicino dal loro team medico per individuare e affrontare eventuali complicazioni potenziali.

Di conseguenza, non sempre si procede alla rimozione dei fibromi prima di iniziare un trattamento di fertilità assistita. Tuttavia, in determinati casi, può essere consigliata la rimozione dei fibromi per migliorare le probabilità di successo del trattamento.

Immagini reali dei fibromi uterini e la gravidanza

Immagini reali dei fibromi uterini

Abbiamo raccolto alcune domande frequenti sui fibromi uterini e la gravidanza, qui troverai tutte le risposte da un professionista come la specialista in Riproduzione Assistita, la Dottoressa Elena Santiago.

Posso rimanere incinta con fibromi uterini?

La Dottoressa Elena Santiago Romero risponde:

“Molte donne con fibromi uterini possono concepire e portare a termine una gravidanza con successo. Tuttavia, in alcuni casi, potrebbe essere necessario un trattamento. È importante sottolineare che i fibromi sottomucosi, che crescono all’interno della cavità uterina, sono direttamente correlati alla difficoltà di concepire e potrebbero richiedere un intervento chirurgico per migliorare le possibilità di gravidanza”.

Diferencias entre FIV e ICSI

Quando è necessario operare i fibromi per migliorare la fertilità femminile?

La Dottoressa Elena Santiago Romero risponde:

“Ogni fibroma che influenzi direttamente la cavità uterina deve essere operato. In altri casi, se un fibroma intramurale è di dimensioni considerevoli (di solito >4cm) e la gravidanza non si verifica con tecniche di riproduzione, la sua rimozione dovrebbe essere presa in considerazione”.

Un fibroma di 5 cm viene operato prima di una FIV?

La Dottoressa Elena Santiago Romero risponde:

“Non sempre, ma se distorce molto la cavità, verrà valutata l’operazione preventiva. In altri casi, solitamente siamo più conservativi, ma in caso di fallimento dell’impianto o di aborti precedenti, la chirurgia dovrebbe essere presa in considerazione”.

I fibromi possono essere la causa di un esito negativo della FIV?

La Dottoressa Elena Santiago Romero risponde:

“Non in tutti i casi, ma sì, possono essere uno dei fattori che rendono difficile ottenere una gravidanza”.

Posso ottenere una gravidanza tramite FIV con un fibroma sottosieroso?

La Dottoressa Elena Santiago Romero risponde:

“La maggior parte delle volte sì, senza problemi. In questo caso, l’intervento chirurgico viene considerato solo se i fibromi crescono rapidamente o se causano sintomi”.

22 Mag: Essere madre a 40 anni (e poco più): Opportunità, benefici e rischi

Diventare madre a 40 anni è possibile e sicuro grazie alla fecondazione assistita e alle tecniche di fertilità più avanzate.

26 Apr: FIVET con sperma di donatore in Spagna: il passo dopo passo di Vida Fertility

Parliamo con il Dr. Álvaro Martínez dei requisiti e della legislazione spagnola il donatore nella FIVET con donatore di sperma?

24 Apr: Ecco come si somministrano i farmaci per la FIVET

Lucía Sarrión spiega come somministrare i farmaci: Dove si iniettano i farmaci per la stimolazione ovarica e FIV?